I saluti dal presidente della Regione Veneto

LUCA ZAIA - PRESIDENTE REGIONE VENETO

È con grande piacere e con innegabile orgoglio che porgo il più cordiale e caloroso benvenuto in Veneto a tutte le società che avranno la gioia di giocare la fase finale del loro campionato di categoria. Una terra, quella che mi onoro di amministrare, che da sempre ha fatto dell’accoglienza il suo modo d’essere. E che, lo potrete verificare voi stessi, diventerà anche la vostra terra, la vostra regione. Ricca di cultura, di tradizioni, di bellezze naturali. Non a caso il Veneto è la prima regione in Italia per presenze turistiche, scelta ogni giorno da migliaia di persone da tutto il mondo per fare vacanza e vivere la cultura, le tradizioni, al bellezza, insomma le nostre eccellenze.

Il Veneto è anche terra di sport e di un assiduo lavoro fatto da tante persone che credono che, attraverso le varie discipline, possano essere aiutati i giovani nella loro crescita, prima di tutto come persone e poi come atleti.

So che non è la prima volta che il Veneto ospita grandi competizioni, importanti manifestazioni giovanili, però ogni volta è un motivo d’orgoglio. È un modo per vedere riconosciuto l’impegno di tante persone che credono nei valori dello sport. I tanti dirigenti, allenatori, ma anche i genitori: tanti volontari che, facendo squadra e credendo in un unico obiettivo, svolgono anche un importante ruolo sociale.

Ringraziamo, dunque, la città di Chioggia che ospita l’evento, quindi la Fipav che qui l’ha voluto, oltre alle tutte persone che stanno da giorni lavorando per regalarvi una forte emozione. Ed auguro a tutti voi di poter vivere fino in fondo il sapore di un incontro: con lo sport, con il Veneto.


Ultimo aggiornamento: 2013-05-26 00:00